martedì 31 agosto 2010

Spaghetti con polpette per "Lilli e vagabondo"

Questo cartone animato è indimenticabile! Ho perso il conto di quante volte l'ho visto! Quand'ero piccola mi ricordo che nei pezzi più brutti, tipo quello nel canile, mandavo avanti la cassetta o non guardavo perchè mi veniva da piangere! Pensate che questo cartone animato è del 1955... vecchissimo ma ancora di moda tra i più piccoli! Beh, quando una cosa è fatta bene, i risultati si vedono! E' la storia di un amore tra due cagnolini completamente diversi: un Cocker Spaniel con pedigree e un bastardino, ovvero Lilli e Biagio, che vivono insieme varie peripezie in nome del loro amore. La ricetta del film è famosissima e sono gli spaghetti con le polpette, tanto buoni da creare un'atmosfera magica nel cartone, non a caso è grazie a questo piatto che i due cagnolini si baciano. Chi ha visto quella scena di sicuro si ricorderà del ritornello della canzone: " é dolce sognar e lasciarsi cullar nell'incanto della notte.."? Allora lasciatevi cullare da questo piatto da sogno!


lunedì 30 agosto 2010

Sono tornata!

Eccomi di nuovo qua! Dopo una vacanza indimenticabile si rinizia piano piano ad affrontare la vita di sempre! Nonostante tutto sono contenta di rimettermi in moto! Allora... da dove iniziare? Prima di tutto la Grecia è stupenda e Skiathos è un posto fantastico. Non è cambiato per niente dall'ultima volta che ci siamo stati ovvero due anni fa! Il cibo è ottimo come sempre e la gente è cordiale e simpatica.. insomma solo cose positive. Abbiamo visitato quasi tutte le spiagge dell'isola con un motorino e praticamente dalla mattina alla sera stavamo in giro per l'isola. Io come al solito non mi sono fatta mancare niente e ho preparato un tiramisù alla signora che ci ospitava nei suoi appartamenti... dovevate vedermi...sbattere le uova e lo zucchero con una forchetta. Il mascarpone non c'era e mi sono dovuta arrangiare con la Philadelphia mischiata con la panna e dato che non trovavo i savoiardi ho preso il pan di spagna pronto al cacao. Tutto sommato è venuto buono e alla signora è piaciuto! Per il resto sole (e sudoku!), mare, cibo, motorino e Pina colada! Ah.... a proposito di cocktails, ho assaggiato la Banana colada....uno spettacolo! Provatela, è buonissima! Per il resto tutto ok, solo un pò di fifa per il volo...a Skiathos c'è la pista che inizia praticamente a 4 metri dal mare tanto che c'è una strada che la divide dal porto regolata da un semaforo! Quando è rosso non puoi passare perchè arriva l'aereo e rischi che col vento te ne vai via tu e la macchina! Quindi immaginatevi da sopra l'ereo che vi vedete il mare poco sotto! Sembrava che ci stavamo schiantando a terra!!! Mentre la fine della pista si trova a pochi metri da una spiaggia! Quando ci siamo andati, tra sole e relax, ci siamo adormentati e dopo un pò ci siamo risvegliati con un rumore assordante e con l'ereo che volava sopra il nostro naso. Abbiamo rischiato un infarto! Nell'attesa di prepararvi qualche ricetta godetevi qualche foto che ho postato! Spero di riniziare al più presto anche se andrò un pò a rilento dato che fra un pò iniziano gli esami!!! Uff! Che strazio! Baci!


sabato 21 agosto 2010

Si parte!

Domani parto per Skiathos e approfitto per salutarvi e mandarvi un grosso bacio. Vi ringrazio di avermi seguito fino ad ora e spero di risentirvi a Settembre quando ritorno... oh mi raccomando,  non sparite sennò poi come faccio! A chi li scrivo i post? Mandatemi un grosso in bocca al lupo perchè ho una fifa bestiale dell'aereo (sono notti che ci faccio gli incubi) e ci risentiamo presto... un mega-bacio a tutte! Buone vacanze!   Claudia

venerdì 20 agosto 2010

Pinzimonio in "200 sigarette"

E come potevo non citare uno dei film migliori interpretato da Courtney Love? Ok lo so, sono ripetitiva e mi sono promessa di tagliare corto questa volta anche perchè ci manca poco e il blog lo faccio su di lei. Mi limiterò ad elogiare solo il film. Devo dire che è carino.. insomma non è un filmone ma diverte. La trama si svolge nella notte di capodanno del 1981 in cui s'intrecciano le avventure di amici, single, artisti, taxisti e chi ne ha più ne metta... cmq tutti hanno un unico obiettivo.. quello di passare un bella notte di capodanno. Alla fine si ritroveranno tutti nella stessa casa a festeggiare l'ultimo dell'anno. La ricetta che il film presenta è legata ad un personaggio troppo comico... Monica... che cerca di organizzare una festa senza purtroppo attirare invitati! Poverina, guardate il video e poi capirete!




mercoledì 18 agosto 2010

Zuppa di piselli per "L'esorcista"

Finalmente un film horror che fa paura. L'esorcista, a mio avviso, è il miglior film horror di tutti i tempi. Un classico che fa ancora accapponare la pelle ai più paurosi. Io l'ho visto miliardi di volte e oramai non mi fa più effetto ma la prima volta che lo vidi... beh...devo dire che sono rimasta sveglia una notte intera con quella cacchio di musichetta in testa e mia madre mi prendeva in giro dicendomi che se avessi detto un'altra parolaccia il diavolo sarebbe venuto da me a prendermi. Da lì ho deciso di comprarmi il mio primo rosario. Lo so che tutto questo fa ridere ma è andata proprio così... per i primi 2 giorni pregavo sempre.. ah ah... se ci ripenso! Oramai tutti noi conosciamo bene la trama e molte scene sono diventate celebri... una di queste è proprio quella in cui Linda Blair vomita verde addosso al prete. Quella roba schifosissima è invece buonissima ed è la zuppa di piselli che vi presento in questo post. Lo so il contesto fa un pò schifo però come facevo a non citare questo film? Solo per i retroscena meriterebbe un post a parte ( per i più curiosi andate su Wikipedia e ne leggerete delle belle, se volete averne un anticipo beh..  lo sapevate che la doppiatrice della bambina per avere quella voce terrificante e rauca ha dovuto ingozzarsi di uovo crudo, alcool e sigarette. Non dico "poverina" perchè sicuramente per farlo ha visto tanti soldini.) . Tornando a noi.....la ricetta è molto semplice e vi consiglio di non vedervi il film prima di mangiarla, potrebbe farvi venire il voltastomaco!




lunedì 16 agosto 2010

Riso alla cantonese per "Beetlejuice, spiritello porcello"

M-A-G-N-I-F-I-C-O!!!!  Il mio film preferito in assoluto. Adoro Tim Burton e questo film lo tengo custodito come un diamante prezioso! Cercherò di non essere ripetitiva ma amo Beetlejuice. Un misto di comico e macabro che diverte e impressiona lo spettatore ( del resto quale film di Tim burton non impressiona?). La storia inizia subito con la morte di due giovani sposini che, da fantasmi, si ritrovano ad aver a che fare con una famiglia appena trasferita nella loro casa. Nonostante i loro sforzi per mandarla via, la famiglia sembra non accorgersi della loro presenza, ad eccezione della figlia Lydia (Wynona Ryder) con cui instaurano un forte legame. Decisi a riavere la loro casa, chiedono aiuto a Beetlejuice, che si rivelerà un problema sia per loro che per la famiglia.
Nel film non c'è una vera e propria ricetta..... la famiglia si riunisce a cena a mangiare piatti pronti di cucina cantonese e ditemi un pò...... quando sentite questo termine cosa vi viene in mente? A me, il classico e gustoso riso alla cantonese ma se avete altre idee sono tutta orecchie (vabbè occhi!).



sabato 14 agosto 2010

Merluzzo in crosta per "High spirits, fantasmi da legare"

Film vecchissimo che mi vedevo sempre quand'ero piccola. Purtroppo non lo trasmettono più in tv e se riuscite a trovarlo consideratevi fortunate/i. La storia è molto simpatica e il film è piacevole e divertente. Peter Plunkett è l'ultimo rampollo di una famiglia nobile irlandese che a causa di un debito verso un americano deve vendere il castello di famiglia che gli appartiene. Pur di non venderlo, decide di ospitare dei turisti in cerca di forte emozioni facendogli credere che il castello sia infestato dai fantasmi, ideando scherzi e costumi poco convincenti. I turisti non abboccano ma si ricrederanno quando il castello comincerà ad essere infestato da fantasmi veri.
La ricetta legata al film è a base di merluzzo che viene preparato per gli ospiti in tutte le salse... bollito, grigliato, al vapore, in zuppa....in tutti i modi. Quella che m'ispirava di più era con il pangrattato, semplice e gustoso!
P.s : non sono riuscita a trovare il trailer in italiano... sorry!



venerdì 13 agosto 2010

Carbonara per i vampiri di "Twilight"

Ero indecisa se pubblicare questo post sulla pasta carbonara! Non riesco ad immaginare una persona che non sia capace a farla. Mi sembra di prendervi in giro care mie cuoche!!! Ma poi mi sono detta: " se gli autori del film hanno deciso di citarla un motivo ci sarà pure!". Non si può negare che è una delle paste più rinomate e più apprezzate dai turisti... allora sapete che vi dico, voglio continuare ad onorarla perchè la tradizione del nostro paese non dev'essere mai dimenticata! La particolarità sta nel fatto che viene presentata da un gruppo di vampiri che non sembrano tanto interessarsene, piuttosto preferiscono la "Bella" del film. E allora immaginatevi di stare al posto di quella malcapitata. Entrate dentro questa bella casa e subito vi guardano come se foste una bistecca che cammina.... passerebbe a chiunque la fame in quella situazione! Infatti è quello che succede nel film! Ah ma non ve l'ho detto.. il film in questione è Twilight, il fenomeno del momento. Beh devo dire la verità... ne sono stata contagiata anch'io. Ho visto tutti e tre i film e mi sono davvero piaciuti. La storia è un pò lunga  e abbastanza conosciuta ( per gli ultimi arrivati basta andare su google per rendersene conto): Bella si trasferisce a Forks e conosce Edward. Scopre che è un vampiro, s'innamora, si fidanzano e da lì vive varie esperienze in due mondi totalmente diversi, quello dei vampiri e quello dei licantropi con la quale stringe una forte amicizia attraverso Jacob, che a sua volta s'innamora di lei. La scena nella quale lui la presenta alla sua famiglia è alquanto comica dato le circostanze.. io al posto suo mi sarei seduta a tavolino solo per gustarmi una carbonara fatta da vampiri!!!


giovedì 12 agosto 2010

Torta della mietitura per "Drag me to hell"

Torta buonissima per un film flop. Forse sono troppo critica con i film dell'orrore ma secondo me un buon film di questo genere deve saper far paura. E questo non mi ha fatto per niente paura! Anzi.... sono contenta di non averci speso i soldi per vederlo al cinema, dato che quando ho visto il trailer era quella la mia intenzione. Non è la prima volta che vedo un film di Sam Raimi ( regista di Spiderman, La casa, Pronti a morire ecc.) e sinceramente non vado pazza per i suoi film horror, eccezion fatta per l'Armata delle tenebre, quello è fantastico. Però quest'ultimo invece di farmi paura mi fa ridere ! Alison Lohman se lo poteva proprio risparmiare questo ruolo, dopo Sweet Oleander mi aspettavo un'ascesa da record. Eh vabbè, è pur sempre Sam Raimi.
Christine Brown è un'agente di banca con una vita perfetta. Un giorno si presenta alla banca una vecchia signora che la implora di prolungare la scadenza di un prestito per la casa. A malincuore, Christine rifiuta di prorogare la scadenza e la vecchietta le lancia una maledizione che la perseguiterà per tutto il film. A differenza della pellicola però, la torta (the harvest cake) che Christine prepara alla famiglia del fidanzato è favolosa! Non lasciatevi "spaventare" dalle zucchine... ci stanno una favola!




mercoledì 11 agosto 2010

Pina colada in "30 anni in un secondo"

Che bontà la pina colada! La prima volta che la provai mi trovavo in una discoteca a Testaccio e da quel giorno, dovunque vada, me la prendo sempre! Quel sapore di cocco con il retrogusto di ananas, mmmm mi fa impazzire! Il film in questione è molto carino e piacevole. Jenna Rink (Jennifer Garner) è una bambina di 13 anni il quale unico sogno è di avere 30 anni. Le amiche la sfruttano e il ragazzo di cui lei è innamorata non la considera. Il giorno del suo compleanno esprime il desiderio di avere 30 anni e grazie alla polvere magica di un suo amico diventa in un secondo una trent'enne affascinante e in carriera. Lavora per una rivista famosa, ha un ragazzo famoso e vestiti a non finire. Man mano che si abitua alla nuova vita, si rende conto di quante persone ha perso per diventare così e cerca di ricostruire tutto quello che aveva rovinato in 17 anni, senza pochi problemi però! Oltre alla pina colada, gustatevi il balletto! E' uno spasso!



martedì 10 agosto 2010

Beef Bourguignon di Julie & Julia

Questo film rappresenta tutte noi! Se non l'avete visto, vi prego vedetelo. Ci sono talmente tante ricette che di certo non sarà l'ultima volta che ne sentirete parlare in questo blog. La storia si basa su due donne di due epoche diverse. La prima, quella che ci riguarda, è una trent'enne che per dare una svolta alla sua vita decide di creare un blog con tutte le ricette di Julia Child. La seconda è appunto Julia Child, personaggio famoso per aver introdotto la cucina francese in America e per aver rivoluzionato il modo di cucinare americano. Un film stupendo che parla d'amore, amicizia, sogni, speranze e passioni. E poi Meryl Streep è troppo brava nel ruolo di Julia Child, con quell'aria da sbronza sempre affaticata. La ricetta più famosa del film è la "boeuf bourguignon", un piatto di grande effetto anche se un pò laborioso, ma sicuramente da provare! Bon appétit !


domenica 8 agosto 2010

Milkshake in "Pulp Fiction"

Questo è uno di quei film che io solitamente considero "filmoni"! Semplicemente grandioso. Quentin Tarantino è stato capace di unire la banale quotidianità di due ladruncoli alla storia di un boss, di far uscire insieme a cena la moglie del boss con uno scagnozzo, di concentrare l'attenzione sulla vita di due scagnozzi e sul loro sporco lavoro...... lo si può considerare una sorta di puzzle dove non si riesce a vedere il soggetto finale se non lo si finisce di montare. A tratti crudele ed immorale, altre volte comico e spassoso, altre ancora drammatico. E' un tutt'uno di emozioni e azioni. Per non parlare del cast: John Travolta, Uma Thurman, Samuel L. Jackson, Christopher Walken, Bruce Willis, Steve Buscemi e tanti altri. Bel bigliettino da visita direi! E a dire che a me neanche piacciono tanto i film sullo spaccio di droga, sulla mafia o comunque polizieschi, i film " mascolini" io li chiamo......eppure questo fa eccezione tant'è vero che ha trovato il suo posticino nella mia collezione di dvd. Famosa è la scena in cui John Travolta porta a cena fuori Uma Thurman in un locale retro.. ordinano qualcosa, parlano del più e del meno e si divertono ballando sulle note di Chuck Berry. Almeno qualcosa di dolce c'è in questo film.... il milkshake.




sabato 7 agosto 2010

I bagels delle "Sirene"

Semplicemente stupendo. A-D-O-R-O questo film. Non lo so neanch'io il perchè. Sarà per la sua storia, per i suoi personaggi, non lo so... so solo che l'ho visto centinaia di volte e non mi stanco mai di vederlo. Cher è divina nel ruolo di donna vissuta che ne sa una più del diavolo riguardo agli uomini, Winona Ryder interpreta benissimo la parte dell'adolescente confusa, Bob Hoskins diverte e si fa voler bene per il suo atteggiamento paterno nei confronti delle "sirene" e Christina Ricci dimostra il suo talento sin dall'età più tenera. Se il film non lo avete visto  sicuramente avrete sentito la colonna sonora "The shoop shoop song" riadattata da Cher. Lo consiglio assolutamente. La storia si concentra su una donna sola con due figlie che, lasciata da tutti i suoi compagni , ha l'abitudine di traslocare continuamente fino a che non si stabilisce a East Port, luogo che ancorerà a terra le tre "sirene" facendogli vivere nuove esperienze. Fissata con gli antipasti, Cher ci presenta un gustoso stuzzichino presente ad ogni brunch americano, i BAGELS.
P.s: non potevo non postare il video della canzone interpretato dalle attrici: troppo carina! Per il trailer, ecco il link in inglese! Ah, un'altra cosa...mi scuso con gli americani patriottici che vedranno le mie bandierine fatte a mano senza stelle :-)





venerdì 6 agosto 2010

I dolci di "Maria Antonietta"

Chi è un'appassionata di cucina e in particolare di pasticceria non può non aver visto questo film. La Coppola davvero non ha badato a spese! Si è fatta mandare direttamente dai laboratori di una delle pasticcerie più famose di Parigi, la Ladurée, dolci di ogni tipo: macarons, mousse, torte, éclairs, canditi, charlotte, bignè, crostate di frutta, budini... insomma tutto! E non so cosa avrei dato per stare in quel set! La trama la conosciamo tutti dato che la rivoluzione francese è una parte di storia che non si può dimenticare ma in questo film Maria Antonietta viene interpretata in modo diverso rispetto a tutte le altre pellicole. Da classica adolescente ricca, potente, straviziata e se vogliamo un pò irresponsabile si fa odiare a morte dal suo popolo (e il termine non è scelto a caso) per i suoi eccessi e per la sua insensibilità nei confronti dei poveri, ma agli occhi dello spettatore, diventa una povera bambina ingenua ed indifesa alle prese con un marito/re freddo ed impacciato. Bel film, specie per il suo stile "rosa" fatto di merletti, confetti, dolci, champagne, scarpe e vestiti griffati. Quale donna non ne sarebbe affascinata? Allora vi consiglio di lasciarvi andare e di assaporarne almeno una piccola parte... i dolci!




giovedì 5 agosto 2010

Zuppa di mais del "Diavolo veste Prada"

Chi ha visto questo famosissimo film saprà che la zuppa di mais è altamente sconsigliata per chi non vuole avere problemi con la cellulite. Per chi non l'ha visto... cosa aspettate? Siete fuori moda! Tutto il film si basa sull'ossessione per l'haute couture e per la linea ( dopo averlo visto mi sono messa a dieta, quindi evitatelo se avete già dei complessi ). Lo stereotipo di ragazza impacciata e goffa che si fa strada riuscendo a stupire tutta la gente che le sta attorno è visto e rivisto, ma in questo film la novità sta nel tema affrontato: la moda. Anne Hathaway è una giornalista che viene assunta dalla temibile Meryl Streep come sua assistente nel giornale più glamour di tutto il mondo, Runway. Man mano che passano i giorni si ritroverà in un mondo basato solo sulle apparenze dalla quale si lascerà travolgere totalmente. Da vedere....Meryl Streep è favolosa!
La ricetta legata a questo film è appunto la zuppa di mais che io adoro. Sarà che quando ero piccola ci giocavo sempre in Brasile con mia cugina; non so bene a cosa giocavamo ma ogni scusa era buona per mangiarlo. Nel film non appena Anne cerca di avvicinarvisi, viene subito avvisata delle sue proprietà negative. Dato che non so se sia vero o meno che il mais faccia venire la cellulite ho pensato di convertirla in una zuppa light al micronde così da non avere sensi di colpa a pasto ultimato. Eh si, non ci facciamo mancare niente!




mercoledì 4 agosto 2010

American pie per "American pie"

Sinceramente non è un film che mi fa impazzire ma se si è appassionati del genere comico demenziale..beh, in tal caso è il film che fa per voi. Tutto gira intorno al primo rapporto sessuale e sui classici stereotipi collegiali americani: il bello del gruppo, lo sfigato, il raffinato, la cheerleader....e tanti altri a cui ci hanno abituato questo genere di film. La scena della torta di mele è oramai diventata un cult (ahimè per quello che ci fa il tipo! Così come la ricetta di questo fantastico dolce, la torta americana. E voi direte.. e come è fatta questa torta? Come volete voi! Nel senso che ha mille varianti, al limone, alle fragole, con i marshmallow, con la zucca... perchè l'importante non è il ripieno quanto la classica forma che ricorda vagamente la nostra crostata. Si sa, gli americani sono molto bravi a valorizzare i loro prodotti (anche se credo che sia di origine inglese) ed infatti "l'apple pie" è divenuta leggenda. Ecco la ricetta..



martedì 3 agosto 2010

Gli scones di "Beloved"

Questo film l'ho visto di recente e mi ha subito colpita. Mia madre me l'aveva consigliato perchè sapeva che mi sarebbe sicuramente piaciuto dato le atmosfere new-orleansiane, ma mi aveva avvertito: "è un film strano, un pò matto!" L'invito a nozze è stato subito accettato! E dato che ogni madre conosce come le sue tasche i propri figli, aveva proprio ragione. Mi è piaciuto tanto! Il film è ambientato dopo la guerra di secessione americana in Ohio e racconta la storia di Sethe (Oprah Winfrey) che dopo essere sfuggita a mille torture da parte dei bianchi e all'impiccagione si rifà una vita con i suoi figli in una casa abitata da uno spirito malvagio che divide tutta la famiglia. Rimasta sola con sua figlia, ritrova un vecchio amico che si trasferisce da lei e con la quale ha una relazione. Sembra tutto andar bene quando arriva una sconosciuta, Beloved, con una strana voce (alquanto terrificante!) e che si comporta in modo molto strano. Lei la adotta come se fosse una figlia ma dal suo arrivo le cose cominceranno ad andare molto, molto male. Da vedere!
La ricetta che Sethe ci presenta è una versione povera degli Scones, i tipici panini scozzesi abbinabili a qualsiasi gusto, sia dolce che salato. Io ho cercato di rifare la ricetta come il film ma sono più buoni gli originali (potete prendere la ricetta da Lisa). Per chi volesse calarsi nella parte di Sethe ( e non lo consiglio dato quello che patisce!) ecco la ricetta!
P.s: un ringraziamento particolare va al mio amico Daniele che con la sua maestria mi ha riaddattato il video  tagliando le scene più crude che ho preferito non mostrarvi.



lunedì 2 agosto 2010

I pancakes di "Matilda 6 mitica"

Film molto conosciuto dato che lo trasmettono sempre in TV, "Matilda sei mitica" racconta la storia di una bambina con poteri speciali che le permettono di spostare oggetti a suo piacimento. Nata in una famiglia volgare e poco incline ad accettarla, Matilda si dimostra sin da subito diversa da ogni altro bambino e soprattutto dalla sua famiglia, composta oltretutto dal grande Danny De Vito, il padre di Matilda. Legge, studia, cucina..insomma una bambina modello. Finalmente a scuola, Matilda dovrà fare i conti con la terribile preside, la signorina Trinciabue, ma troverà conforto nella sua maestra, la dolcissima signorina Honey. Carino e piacevole, si presta bene per una serata spensierata, all'insegna della compagnia e della ricetta che Matilda ci presenta, i PANCAKES!