mercoledì 17 novembre 2010

Coquille St. Jacques per "Hitch"

Mettiamola così... non è un filmone. Divertente e piacevole, da vedere in compagnia. Personalmente non mi fa impazzire il contesto in cui gli uomini cercano di rimorchiare le donne a tutti i costi. Sembriamo così banali e scontate! No, non ci sto....il 90% di quello che dice il film è pura finzione. Non siamo così stupide da farci accalappiare da due occhi dolci e delle frasi romantiche. Diciamocela tutta, ci deve essere un minimo di interesse fisico sennò può essere anche il maestro del savoir faire ma se è brutto....casca male! Will Smith interpreta la parte di un consulente che aiuta gli uomini nel loro primo appuntamento con la donna desiderata. S'inventa di tutto pur di adescarle per i suoi clienti e logicamente ci riesce. Alla fine facendo il solito giochetto, rimane folgorato da Eva Mendes, una giornalista cinica e femminista, il cui unico scopo è di smascherare il dottor rimorchio. Lui ci prova e, guarda caso, iniziano ad avere una relazione. Funzionerà? Chi lo sa! Vedete voi!
La ricetta legata al film è molto gustosa e sono le capesante alla San Giacomo (quanto suona strano! :-) Al loro secondo appuntamento, la coppia decide di andare in un locale dove s'impara a cucinare e si divertono davanti ai fornelli! Originale no? Dovrebbero inventarli anche qui in Italia!


Con questa ricetta partecipo al contest

Contest Cinema - Cook and the City






Ricetta:

1 cucchiaio di burro
4 capesante
1/2 limone
4 funghi champignon tagliati piccoli
1 cipolla
1/4 di bicchiere di vino bianco
pangrattato
parmigiano
sale

In una pentola mettete il burro, fatelo sciogliere e friggete da una parte e dall'altra le capesante fino a farle dorare. Toglietele dalla pentola e aggiungete il succo del limone. Nella stessa pentola, mettete la cipolla e fatela stufare a fuoco basso. Aggiungete i funghi, lasciateli cuocere per qualche minuto e sfumateli con il vino bianco. Aggiustate di sale e quando sono pronti toglietene una parte e frullate l'altra parte. Se il tutto risultasse troppo liquido, aggiungete un cucchiaio di farina per addensare il sughetto. A questo sughetto aggiungete i funghi che avevate messo da parte. Prendete delle conchiglie, adagiateci sopra le capesante (si possono anche tagliare a tocchettini ) e il sugo di funghi. Spolverate di pangrattato e parmigiano e mettete a gratinare in forno per 5 minuti fino a farli ben dorare in superficie.


5 commenti:

  1. Ciao Klod, mi piace molto lo stile che hai dato al tuo blog. E' singolare e molto ben strutturato. Continua così. brava!

    RispondiElimina
  2. Sono molto contenta anche perchè è la prima volta che mi fanno un complimento del genere e la cosa mi fa molto molto piacere! Grazie davvero! Baci

    RispondiElimina
  3. Ancora una volta ci hai stupito!!!! Amiamo alla follia le cappesante e così presentate sono da delirio, sublimi davvero!
    Bacioni da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  4. Grazie mille ragazzi siete sempre troppo gentili!
    Grazie
    Un bacione grande

    RispondiElimina
  5. Querida klod!

    Esta receita deve ser uma delícia vou experimentá-la...
    Grata

    bjsss

    RispondiElimina

La parola "commento" proviene dal latino "commèntum" che significa "trovato" o " parto della mente" ed ha la stessa base etimologica di "commentàri" che significa meditare e immaginare.