venerdì 5 novembre 2010

Cioccolatini al caramello di cioccolato per le ore di buco!

Con questa ricetta partecipo al contest di Cleare, Calendariamo 2011


Ero indecisa se partecipare con questa ricetta o no! Nessuno studente si metterebbe mai a preparare cioccolatini...in realtà penso che nessuno studente si metterebbe mai a preparare dolci. Troppo laboriosi, troppi utensili da utilizzare, ecc. Ma poi ho pensato che questa è una ricetta superfacile e che non richiede per niente l'uso di macchinari particolari quindi ci ho pensato e ripensato...e alla fine mi sono convinta. Anch'io frequento l'università e molte volte mi sono ritrovata ad aspettare ore e ore ( a volte anche 5 ore) l'inizio di una nuova lezione. Abitando a 40 minuti da Roma, l'unica soluzione era quella di mettersi in una panchina e aspettare. E' stressante e se riesci a trovare un'amica, beh, c'è da ritenersi fortunati. Molte volte la fortuna mi ha assistito e il passatempo principale era prendere un the o un caffè in un bar. Due chiacchiere, una passeggiata e il tempo vola. Non conosco persone che frequentano la mia università residenti a Roma quindi ci ripiegavamo sempre in un bar, ma per chi ha un appartamentino da condividere con altre coinquiline, il problema non si pone. Vai lì e fai quello che ti pare. Molte volte mi è capitato di incontrare persone che stavano nella mia stessa situazione e per fortuna loro, avevano un'amica con un appartamento alla quale appoggiarsi e sentivo dire per telefono: "hei bella, c'ho buco, vengo da te e ci facciamo un the"! Ebbene questa ricetta è adattissima all'evenienza.
Ci vuole davvero poco, gli ingredienti sono comunissimi, ne vengono fuori tanti, dato che sono cioccolatini posso essere preparati prima e non necessitano di attrezzatura da pasticceria. L'accompagnamento ideale sarebbe un bel Moscato, ma dato che non possiamo mica ubriacarci prima di una lezione, optiamo per il the! :-) Sono perfetti per il periodo degli esami, quando si va in giro per casa a elemosinare un pò di zuccheri per tenersi svegli davanti alla montagna di libri!




Ingredienti:

180 g. di zucchero
50 ml o di panna o di latte bollente
100 g. di cioccolato fondente tritato
1 cucchiaio di Bayles o rum o whisky
100 g. di cioccolato al latte o fondente ( a piacere)
olio per ungere gli stampini

Utensili:

2 pentolini piccoli
1 forchetta
1 cucchiaio
1 cucchiarella
1 recipiente piccolo
carta da forno
teglia
stampini per cioccolatini o bicchierini di carta o stampini per il ghiaccio

Tempo di preparazione: 45'

Mettere lo zucchero dentro un pentolino a fuoco bassissimo e lasciarlo sciogliere senza mescolare. Al massimo girare il pentolino per aiutare lo scioglimento. Quando abbiamo ottenuto il caramello, aggiungere il latte o la panna bollente e mescolare energicamente per 3 minuti. Aggiungere il cioccolato tritato e il bayles. Ottenuta la crema, metterla ancora calda dentro gli stampini unti di olio e mettere in freezer per 30 minuti. A parte sciogliere il cioccolato dentro un pentolino d'acqua bollente e quando è del tutto sciolto, immergerci completamente le formine di caramello ancora congelate, aiutandoci con una forchetta e un cucchiaio. Mettere sopra una teglia con carta da forno e lasciar indurire il cioccolato.

7 commenti:

  1. Che fortuna che si possono fare anche nei stampini per ghiaccio.Troppo belli!

    RispondiElimina
  2. Si basta ungerli un pochino! Baci

    RispondiElimina
  3. Mmmmmh che buoni!!! Non mi sembra così semplice farli, cara Klod!!! Tu sei bravissima!!!

    RispondiElimina
  4. Wow...sembrano buonissimi!
    Grazie klod!

    RispondiElimina
  5. Che fantastici questi cioccolatini, so che anche Luca ci andrebbe matto, saranno anni che non mi cimento, ma gli stampini, quelli li ho!
    Bellissime anche le foto con i libri accanto! Sei straordinaria!
    Buon sabato
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  6. X Robjana: fidati, sono facilissimi! Non ci credevo neanch'io eppure sono riusciti alla grande! Tra tutti i cioccolatini sono stati quelli più semplici da fare! Ma io non ho temperato il cioccolato, quindi il lavoro si è ridotto di parecchio! Baci
    X Eliana: muito obrigado eli! Bjs
    x Cranberry: grazie a te per il bel commento! :-)
    X Luca e Sabrina: io dico che Luca li adorerebbe specie dopo una bella cenetta romantica!! Con un bel moscatino, due candele, luci soffuse.... :-) Grazie Sabri bacioni

    RispondiElimina

La parola "commento" proviene dal latino "commèntum" che significa "trovato" o " parto della mente" ed ha la stessa base etimologica di "commentàri" che significa meditare e immaginare.