lunedì 11 ottobre 2010

Torta di Vianne per "Chocolat"

Che bel film! E che bella morale! Chiunque può cambiare il corso delle cose. Bello, bello, bello! Se non l'avete visto, vedetelo e mi raccomando... comprate una scatola di cioccolatini in caso di emergenza, così se avete voglia di cioccolato non dovrete correre per casa a cercarlo! Vianne Rocher (Juliette Binoche) è una pasticcera specializzata in creazioni di cioccolato che si trasferisce in un piccolo paese insieme alla figlia. Apre una cioccolateria in piena quaresima suscitando i pettegolezzi e i sospetti da parte di tutti i cittadini, primo fra tutti, il Conte de Reynaud. Man mano che passa il tempo, Vianne riuscirà a conquistare gli animi di tutti i paesani, attraverso la sua dolcezza e la sua simpatia e s'innamorerà di uno zingaro, anche lui appena arrivato nel paese, Roux (Johnny Depp). Così come in altri film, ci sarebbero tanti dolci alla quale far riferimento, ma la torta più popolare del film è sicuramente la torta di Vianne. Lei ne offre un pezzo ad un bambino che nonostante le restrizioni dovute alla quaresima ne addenta un pezzo andandosene via tutto contento! Voi che cosa avreste fatto al posto suo? :-)








Ricetta:

125 g. di burro
150 g. di zucchero
2 uova
200 g. di cioccolato
1 cucchiaio di Cointreau
la scorza di un'arancia
220 g. di farina
2 cucchiai di cacao
1 bustina di lievito
250 ml latte

Sbattere il burro morbido con lo zucchero fino ad ottenere una crema. Aggiungere una alla volta le uova, il Cointreau, l'arancia e il cacao. Aggiungere il cioccolato sciolto ( non dev'essere troppo caldo) e il resto degli ingredienti. Infornare in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti.
Nonostante su Internet la maggiorparte delle decorazioni che ho trovato sono fatte con la glassa di cioccolato, nel film, Vianne la presenta con una spolverata di cacao, quindi decidete voi quale versione fare.


7 commenti:

  1. parece um bom filme Johnny Depp é maravilhoso e lindo!!!

    RispondiElimina
  2. Eu adorei toda a historia...o filme è muito, muito, muito bonito..bjs

    RispondiElimina
  3. Copio la ricetta di questa irresistibile torta al cioccolato: la adoro!!!!! Grazie cara, un bacio!!!!

    RispondiElimina
  4. Ti consiglio vivamente di farla, si sente un profumino di arancia che io personalmente adoro nei dolci al cioccolato e in più si mantiene morbidissima anche dopo vari giorni... è ottima! Io non l'ho glassata ma anche con la glassa dev'essere buonissima! Un bacione

    RispondiElimina
  5. Cara Klod, più leggo il tuo originalissimo blog e più mi piace. A parte che hai scelto tantissimi film che adoro, ma hai avuto un'idea fantastica. Davvero moltissimi complimenti!!! Sei bravissima!

    RispondiElimina
  6. Grazie Robjana, non puoi capire quanto mi fa piacere, davvero, sei carinissima e ti ringrazio tanto! Grazie grazie grazie bacioni

    RispondiElimina
  7. Lo immagino si! Lo so! E questa è la torta che farebbe al caso tuo! Poco dolce! La mejo però è la torta di Tappo! Quella chi se la dimentica! Beijinho

    RispondiElimina

La parola "commento" proviene dal latino "commèntum" che significa "trovato" o " parto della mente" ed ha la stessa base etimologica di "commentàri" che significa meditare e immaginare.