sabato 2 ottobre 2010

Porridge per "Harry Potter e l'ordine della fenice"

Se vi fate un giretto per Internet in cerca di notizie sulla saga del famoso maghetto, troverete una marea di ricette estrapolate dal libro. Sfortunatamente nei film non appaiono (vi prometto che le cercherò più approfonditamente nei film) ma mi sembrava giusto inserirne una in particolare che è la mia preferita: "porridge". Si, perchè secondo le mie ricerche, sarebbe un ingrediente importante per la colazione dei maghi e dato che questi campano più a lungo di noi, perchè non provare!? Io ne sono letteralmente innamorata e per molto tempo è stato la mia cena preferita! In questo post non accennerò molto sull'intera saga, volevo semplicemente concentrarmi su questa ricetta che viene menzionata da più persone che hanno letto il libro! L'episodio alla quale è legato la ricetta è "L'ordine della fenice" ed è il pasto preferito della professoressa Dolores Umbridge, ma da quanto mi ricordo non penso di averla mai vista mangiare porridge nel film. E voi direte... e perchè ce l'hai messa!? Perchè Harry Potter è diventato famoso in seguito alla realizzazione del film, così come il Signore degli anelli, o tanti altri libri che finchè non ci arriva Hollywood non sono per niente famosi! Dunque essendo un prodotto reso celebre grazie ai suoi attori, Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint, perchè non citarlo? Vi prometto che la prossima volta che ne sentirete parlare in questo blog, le ricette saranno più mirate, nel frattempo gustatevi "sta bontà!"









Ricetta:

Versione del maghetto:

45 g. di prugne secche
100 g. fiocchi d'avena
750 ml. latte
zucchero a piacere

Mettere in ua casseruola il latte a bollire, aggiungere l'avena e le prugne a pezzettini. Cuocere per 5 minuti sempre mescolando fino a che il composto non si solidifichi. Infine zuccherare. Servire freddo.

La mia versione:

1 banana matura
100 g. di fiocchi d'avena
100 ml. latte
1 cucchiaino di zucchero
cannella a piacere

Mettere il latte a bollire con l'avena per 5 minuti finchè non diventa una pappetta. Lasciar freddare. Aggiungere la banana schiacciata e lo zucchero e servire con una spruzzata di cannella.


3 commenti:

  1. ciao, sono valentina, nuova sostenitrice del tuo blog, che ho scoperto solo ora,ma è veramente originalissimo...complimneti vivissimi...ti seguo!

    RispondiElimina
  2. Grazie mille valentina... sono molto contenta... mi raccomando torna a trovarmi...bacioni

    RispondiElimina
  3. wooow ho trovato un'altra ragazza a cui piace da matti il porridge!!
    io lo adoro..ma non a tutti piace insomma,l'aspetto non è bellissimo ma il gusto a mio parere è fantaastico..
    Il porridge è il classico pasto da gustare l'inverno a casa davanti alla finestra.complimenti x il sito!

    RispondiElimina

La parola "commento" proviene dal latino "commèntum" che significa "trovato" o " parto della mente" ed ha la stessa base etimologica di "commentàri" che significa meditare e immaginare.