domenica 31 ottobre 2010

Brownies per "La casa delle anime perdute"

Oggi che è Halloween vi propongo un film spaventosissimo del 1991 che poche/i di voi conosceranno. Un giorno parlando con mia cugina, le dissi che quando ero piccola avevo visto un film horror che non avevo mai più visto in dvd o cassetta e che mi aveva fatto accaponare la pelle dalla paura. Anche lei l'aveva visto ma non sapevamo proprio come si chiamava, entrambe però avevamo un brutto ricordo di quel film. Cerca, ricerca, cerca e ricerca alla fine l'abbiamo trovato. Ci siamo messe in salotto a luci spente, con la coperta fino al collo e una tazza di cioccolata calda e l'abbiamo rivisto. Beh, l'effetto è stato sempre quello. Forse un pò meno pauroso dato che i film di una volta hanno effetti speciali poco credibili, ma vi assicuro che tra tutti i film horror questo è stato il peggiore. Ogni volta che mi chiedono: "qual'è il film horror che più ti ha fatto paura?" rispondo sempre questo. Forse è proprio per la sua semplicità che mi ha fatto paura, non so, ma devo dire che è molto meglio di altri. La storia è ispirata ad un fatto realmente accaduto (e non è il solito stratagemma per vendere di più!) e il film è stato trasmesso solo in tv, quindi non penso che lo troverete facilmente. Non ci sono attori famosi e il film sembra più un documentario che un vero e proprio film. Fortunatamente lo potete trovare interamente su YouTube in inglese. La storia è vista e rivista e si concentra su una famiglia che si traferisce in una casa infestata da tre fantasmi e un demonio. Sin da subito iniziano ad accadere fenomeni strani che mettono in crisi la famiglia e nonostante i continui appelli alla chiesa, non ricevono alcun aiuto. Ve lo consiglio.
La ricetta presente nel film è squisita e sono i brownies che una vicina di casa prepara loro per fare amicizia. Perchè quando mi sono trasferita io, nessuno me li ha preparati? :-(









Ricetta:

200 g. di farina
1 1/2 cucchiaio di cacao
230 g. di cioccolato fondente
230 g. di zucchero
230 g. di burro
4 uova
estratto di vanilla
sale
70 g. noci

Mettere a sciogliere il cioccolato con il burro fino al completo scioglimento. Sbattere le uova con lo zucchero per 10 minuti fino a renderle belle spumose e aggiungere tutto il resto degli ingredienti, compreso il cioccolato precedentemente sciolto. Mettere a cuocere a 180° per 40 minuti. Lasciate freddare e tagliate a quadrotti.

2 commenti:

  1. Se fossi venuta ad abitare vicino a casa mia , te li avrei fatti i brownies, o magari qualche altra cosa... intanto mi prendo uno dei tuoi che sembrano ottimi!

    RispondiElimina
  2. Beh Lazio-Puglia è un bel viaggetto ma ti confesso che adoro la Puglia e non mi sarebbe dispiaciuto trasferirmi lì...specie a fianco di una vicina che sa cucinare bene! ;-) Baci

    RispondiElimina

La parola "commento" proviene dal latino "commèntum" che significa "trovato" o " parto della mente" ed ha la stessa base etimologica di "commentàri" che significa meditare e immaginare.