venerdì 17 settembre 2010

Zucchini jelly per "Le streghe di Eastwick"

Michelle Pfeiffer, Cher, Susan Sarandon e Jack Nicholson!!! Potrei anche fermarmi qui e dare subito la ricetta non vi pare? E io invece continuo perchè questo film è favoloso. L'ho visto e rivisto e ogni volta è sempre più bello! Sarà che i film degli anni 80-90 mi piacciono così tanto! Sono semplici e coincisi, stupiscono, divertono e intrattengono senza dover ricorrere per forza a strategie ultramilionarie o effetti speciali "avatariani"! Danno molta importanza alla storia e non alla grafica, insomma... non vogliono stupire mostrandovi lo "scontrino" delle spese di produzione! La storia si concentra su tre donne single: una scultrice (Cher), una giornalista (Michelle Pfeiffer) e una musicista (Susan Sarandon). Le tre amiche vivono in un piccolo paese del New England e guarda caso "incappano" in uno straniero ricco e raffinato che le seduce attraverso il suo savoir faire (Jack Nicholson)! Ben presto però si rendono conto che quell'uomo è diabolico e decidono di allontanarsene, ma la situazione precipita quando scoprono di essere tutte e tre incinte!
La ricetta è molto particolare ma gustosissima ed è una specie di marmellata di zucchine! No, non vi spaventate, non fa schifo, fidatevi, sennò non la pubblicherei sul blog!! :-) Nel film viene presentata attraverso Michelle Pfeiffer che indaffarata con i suoi sei figli prepara dei sandwich non molto graditi ai pargoletti a base di "zucchini jelly". Il bello della ricetta è che è davvero versatile... la potete preparare con qualsiasi gusto: fragole, ananas, albicocche, pesche... insomma provate, provate, provate!!!










Ricetta:

400 g. zucchine
600 g. zucchero
60 ml. succo di limone
200 g. ananas sciroppata
2 confezioni da 45 g. di gelatina all'ananas ( o qualsiasi altro gusto )

Pulite le zucchine, sbucciatele, toglietegli i semi e tritatele insieme all'ananas. Aggiungete lo zucchero e il limone e mettete il tutto in un pentolino a fuoco medio a bollire per 30-45 minuti finchè le zucchine non assumeranno un colore biancastro. Non vi preoccupate se c'è troppo liquido di cottura, è normale, non dev'essere densa come la marmellata classica. A fine cottura togliete dal fuoco e mettere la gelatina in polvere e mescolate bene per farla sciogliere. Mettete la marmellata ottenuta ancora calda in vasetti sterilizzati e capovolgete i barattoli fino al completo raffredamento.

La gelatina che ho utilizzato è questa qui:



























2 commenti:

  1. Anche noi l'abbiamo visto tante tante volte questo film, bellissimo davvero, di quelli che rimangono nella memoria. Questa zucchini jelly è davvero curiosa e ci ha subito intrigato, ci mancano praticamente tutti gli ingredienti, ma ci abbiamo già fatto un pensierino!
    Buonanotte
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  2. Ve la consiglio perchè ha un sapore buonissimo!! E la zucchina si confonde bene con l'ananas. Consiglio anche ananas e gelatina di fragole....! Un bacione

    RispondiElimina

La parola "commento" proviene dal latino "commèntum" che significa "trovato" o " parto della mente" ed ha la stessa base etimologica di "commentàri" che significa meditare e immaginare.