venerdì 10 settembre 2010

Granchio alla Napoleone per "Semplicemente irresistibile"

Una storiella semplice per un piatto nobile. Questo film è ideale per chi ama il cibo e per chi come noi ama cucinare e infondere alle nostre pietanze tutti i sentimenti che proviamo.. perchè diciamoci la verità... quando si è arrabbiati o nervosi, non tutti i piatti riescono bene. Le nostre ricette sono lo specchio della nostra anima... e questo è ciò che ci dice il film. Amanda possiede un ristorante che sta per chiudere i battenti dopo 70 anni di attività. S'innamora di un ragazzo e per conquistarlo cucina un piatto da favola: il  "granchio alla Napoleone". Il ragazzo s'innamora al primo assaggio sia del piatto che di lei. Decisa a mantenere alta la tradizione del ristorante,  Amanda prende in mano la situazione e si mette a cucinare piatti di alto livello, ispirata inoltre dal ricordo di sua madre che prima della sua scomparsa gestiva il locale. Con la sua bravura, Amanda infonderà  nei suoi piatti tutti i sentimenti che prova nel farli, facendo perdere la testa a tutti i suoi clienti. Il piatto è davvero squisito e avvincente, non a caso si chiama "granchio alla Napoleone"! Si differenzia solo per una cosa dal suo ispiratore: non ci vogliono grandi strategie per prepararlo! :-)










Ricetta:

200 g. di polpa di granchio
salmone affumicato
pepe
sale
50 g. philadelphia
1 cucchiaio di maionese
succo di 1 lime
1 cucchiaio di aceto
erba cipollina
prezzemolo
aglio in polvere

Mischiare tutti gli ingredienti insieme meno il salmone. Formare dei dischetti e adagiarci sopra il salmone e condirlo con un pò di pepe, olio e limone. Se volete potete mettere come base i blinis dermidoff ( la ricetta la posterò al più presto!) come ho fatto io nelle foto.


4 commenti:

  1. ahahah... che risate. Non ho visto il film, ma ricordo il trailer. Devo provvedere. Ottima la ricetta!!!

    RispondiElimina
  2. veditelo, è proprio carino! Bacioni

    RispondiElimina
  3. uno dei miei film preferiti ^^
    io ho la ricetta della mela che si vede alla fine ^^

    RispondiElimina
  4. Ma sul tuo blog??... se si, passami l'url ok? sennò passa la ricetta :-b bacioni

    RispondiElimina

La parola "commento" proviene dal latino "commèntum" che significa "trovato" o " parto della mente" ed ha la stessa base etimologica di "commentàri" che significa meditare e immaginare.