domenica 26 settembre 2010

Cupcakes per "La donna perfetta"

Se siete delle femministe sfegatate, sostenitrici dell'amancipazione femminile e sognate di diventare delle manager di successo, evitatelo! Rischierete di avere un attacco di nervi! Io personalmente, quando vedo un film, mi lascio totalmente trasportare dalla trama e vedere degli uomini col sigaro in bocca che trattano come dei burattini le proprie mogli, mi stava facendo imbestialire.... e guardate che non sono una femminista incallita, preferisco la parità dei sessi. Il film è una commedia molto piacevole che tenta di dare sfogo al sogno di ogni uomo: avere una moglie sexy, dolce, servizievole, marito-dipendente..... insomma una donna perfetta. Joanna (Nicole Kidman) è una manager della televisione, che dopo il suo licenziamento va in depressione. Grazie a suo marito, si trasferiscono in una cittadina del Connecticut, Stepford. Il posto è accogliente e surreale: le donne sono perfette e le famiglie sembrano essere uscite dalla pubblicità della Mulino Bianco. Ben presto Joanna scopre che quel mondo è governato da uomini che costringono le donne a diventare delle perfette mogli. Come? Trasformandole in robot. Il finale è tutto da vedere!
La ricetta legata al film sono i cupcakes. Infatti Joanna, contagiata dal modo di vivere delle sue amiche, si trasforma anche lei in perfetta casalinga preparando una marea di cupcakes. Sapete che vi dico..... se quegli uomini avessero fatto un giro per tutti i blog culinari che circolano in rete, si sarebbero accorti che di donne perfette ne esistono a centinaia! :-)









Ricetta:

180 g. di burro morbido
180 g. zucchero
3 uova
180 g. farina
1/2 cucchiaino di lievito
60 ml. di latte
aroma di vaniglia

Sbattere per 5 minuti il burro con lo zucchero e la vaniglia. Aggiungere un uovo per volta insieme ad 1 cucchiaio di farina per volta e mescolare. Aggiungere il latte, il resto della farina e il lievito. Informare a 180° per 15-20 minuti.

Per la decorazione:

1 albume
150 g. di zucchero a velo.

Sbattere l'albume con lo zucchero per qualche minuto finchè il tutto non si raddensa. Se serve aggiungere altro zucchero.
A me avanzava un pò di panna e c'ho messo quella!


1 commento:

  1. I cupcakes!!! Ho sempre voluto provare a farli ma (in effetti) non ho mai cercato la ricetta! Sono davvero cosi' semplici??? Li provero' al primo pomeriggio libero! =)

    RispondiElimina

La parola "commento" proviene dal latino "commèntum" che significa "trovato" o " parto della mente" ed ha la stessa base etimologica di "commentàri" che significa meditare e immaginare.