martedì 31 agosto 2010

Spaghetti con polpette per "Lilli e vagabondo"

Questo cartone animato è indimenticabile! Ho perso il conto di quante volte l'ho visto! Quand'ero piccola mi ricordo che nei pezzi più brutti, tipo quello nel canile, mandavo avanti la cassetta o non guardavo perchè mi veniva da piangere! Pensate che questo cartone animato è del 1955... vecchissimo ma ancora di moda tra i più piccoli! Beh, quando una cosa è fatta bene, i risultati si vedono! E' la storia di un amore tra due cagnolini completamente diversi: un Cocker Spaniel con pedigree e un bastardino, ovvero Lilli e Biagio, che vivono insieme varie peripezie in nome del loro amore. La ricetta del film è famosissima e sono gli spaghetti con le polpette, tanto buoni da creare un'atmosfera magica nel cartone, non a caso è grazie a questo piatto che i due cagnolini si baciano. Chi ha visto quella scena di sicuro si ricorderà del ritornello della canzone: " é dolce sognar e lasciarsi cullar nell'incanto della notte.."? Allora lasciatevi cullare da questo piatto da sogno!







Ricetta:

2 barattoli di passata di pomodori
1 cipolla
sedano
carota
200 g. di macinato
2 fette di mortadella
sale
pepe
aglio in polvere

Preparare un soffritto di sedano, carote, e mezza cipolla. Far soffriggere, aggiungere il pomodoro e salare. Nel frattempo preparare le polpette mischiando insieme il macinato, il sale, il pepe, la mortadella frullata, l'altra mezza cipolla e l'aglio in polvere. Unire al sugo le polpette e lasciar cuocere per una ventina di minuti. Cuocere la pasta e unire il condimento.



La stessa scena del film riadattata ai giorni nostri!

7 commenti:

  1. Ma è un amore la tua fotina!!!!

    RispondiElimina
  2. Fantastico il cartoon
    buonissima la ricetta
    ma loro 2 sono veramente eccezionali
    ne conosco 2 identici
    si chiamano Tappo e La vecchia
    Ciao Klod, continua così che stai andando alla grande sia con i la selezione delle scene, sia con la realizzazione dei piatti ma soprattutto per la bella fantasia.
    Ciao Daniele "Mio"

    RispondiElimina
  3. Daniiiiiiii, anche tu qui!!!! Che bello! Il tuo tappo ora è impegnato con il nano! E lilli la vecchia è andata già a letto! Grazie mille e un bacione grande!
    P.s: per chi non lo sapesse lui è il Daniele che cito nel post di beloved, grazie a lui ho postato il video riadattato! Il genio di final cut! Grazie Dani

    RispondiElimina
  4. Klod, brava, i tuoi post sono sempre divertenti e interessanti. Mi passi un piatto di spaghetti , grazie?!?!

    RispondiElimina
  5. Grazie Giulia.. ti passo un piatto di spaghetti se tu mi passi i cornetti bicolore! Ci stai? Baci

    RispondiElimina
  6. Eccoli!!
    è si, me li ero proprio persa, sono buonissimi questi!!

    RispondiElimina

La parola "commento" proviene dal latino "commèntum" che significa "trovato" o " parto della mente" ed ha la stessa base etimologica di "commentàri" che significa meditare e immaginare.