venerdì 13 agosto 2010

Carbonara per i vampiri di "Twilight"

Ero indecisa se pubblicare questo post sulla pasta carbonara! Non riesco ad immaginare una persona che non sia capace a farla. Mi sembra di prendervi in giro care mie cuoche!!! Ma poi mi sono detta: " se gli autori del film hanno deciso di citarla un motivo ci sarà pure!". Non si può negare che è una delle paste più rinomate e più apprezzate dai turisti... allora sapete che vi dico, voglio continuare ad onorarla perchè la tradizione del nostro paese non dev'essere mai dimenticata! La particolarità sta nel fatto che viene presentata da un gruppo di vampiri che non sembrano tanto interessarsene, piuttosto preferiscono la "Bella" del film. E allora immaginatevi di stare al posto di quella malcapitata. Entrate dentro questa bella casa e subito vi guardano come se foste una bistecca che cammina.... passerebbe a chiunque la fame in quella situazione! Infatti è quello che succede nel film! Ah ma non ve l'ho detto.. il film in questione è Twilight, il fenomeno del momento. Beh devo dire la verità... ne sono stata contagiata anch'io. Ho visto tutti e tre i film e mi sono davvero piaciuti. La storia è un pò lunga  e abbastanza conosciuta ( per gli ultimi arrivati basta andare su google per rendersene conto): Bella si trasferisce a Forks e conosce Edward. Scopre che è un vampiro, s'innamora, si fidanzano e da lì vive varie esperienze in due mondi totalmente diversi, quello dei vampiri e quello dei licantropi con la quale stringe una forte amicizia attraverso Jacob, che a sua volta s'innamora di lei. La scena nella quale lui la presenta alla sua famiglia è alquanto comica dato le circostanze.. io al posto suo mi sarei seduta a tavolino solo per gustarmi una carbonara fatta da vampiri!!!






Ricetta:

50 g. di guanciale ( o pancetta )
2 uova
pepe
sale
150/ 200 g. pasta
pecorino
cipolla ( a piacere )

Mettere in una padella antiaderente il guanciale e far soffriggere. A parte, sbattere le uova con sale, pepe e pecorino. Far cuocere la pasta e quand'è pronta, scolarla e aggiungerci le uova con la pancetta.
A me personalmente non piace molto l'uovo crudo quindi la ripasso in padella per 1 minuto.

4 commenti:

  1. dai questa è una ricetta semplice ma intramontabile, ed hai fatto benissimo a pubblicarla visto che molte persone non sanno farla a regola d'arte ^^

    RispondiElimina
  2. Molto intrigante il tuo blog e lo stesso vale per la carbonara, Luca in particolare ne va matto!
    Baciotti
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  3. Sei sempre brava, non c'è che dire... Posso darti un consiglio, devi assolutamente far conoscere il tuo blog, vai sugli altri blog, iscriviti tra i follovers, vedrai che in tanti verranno a trovarti. Hai avuto una bella idea con questo blog, devi farla conoscere. Prometti?

    RispondiElimina
  4. Non potete capire quanto mi fa piacere il vostro sostegno! è la cosa più bella che ti possa capitare quando apri un blog... non sapevo se sarei stata capace di portare avanti questa idea.. ma con voi vicino che mi coccolate in questo modo ho una marcia in più... grazie mille a tutte/i voi!
    P.s.. prometto Giulia!
    Baci Baci baci

    RispondiElimina

La parola "commento" proviene dal latino "commèntum" che significa "trovato" o " parto della mente" ed ha la stessa base etimologica di "commentàri" che significa meditare e immaginare.