mercoledì 29 dicembre 2010

Hummus per "Sex and the city 2"

Sono una fan scatenata della serie. Quindi vi dico subito: a me è piaciuto! Non che si distingui tanto dal primo film, ma va bene lo stesso! Mi rendo conto di essere di parte ma come non innamorarsi delle 4 protagoniste? Ognuna con un carattere diverso, ognuna con uno stile diverso e soprattutto ognuna con una vita diversa! Chiunque potrebbe riconoscersi in una di loro perchè rappresentano un archetipo di donna stilizzato. Ammetto che le loro vite sono molto romanzate e non rispecchiano molto la vita vera di una donna qualunque. Ma già il fatto che non siano come le bellone di "Desperate Housewives" è già tanto per renderle più simili a noi! Dopo il matrimonio, Carrie si ritrova a dover combattere contro la monotonia che la vita coniugale trascina con sè, Miranda lascia il lavoro per dedicarsi alla famiglia e si riscopre una persona solare e sorridente, Charlotte si rende conto che essere mamma non è così facile come credeva e si ritrova alle prese con una giovane tata sexy che la mette in crisi con suo marito e Samantha, beh Samantha non si smentisce mai! La maggiorparte del film è ambientato ad Abu Dhabi, dove le quattro soggiorneranno per una settimana extra-lusso e ne combineranno di tutti i colori. La ricetta legata al film è un classico della cucina araba: hummus. Samantha, alle prese con la sua menopausa, lo mangia in continuazione perchè secondo lei previene dalle vampate di calore e aiuta a calmare gli ormoni. Beh, che dire, se avete questi problemi, sapete come combatterli..... come si dice........il classico rimedio della nonna! :-))))





lunedì 20 dicembre 2010

Twinkie (casalinghi) per "Benvenuti a Zombieland"

Vi dirò... a me questo film è piaciuto tanto! Forse è un pò banalotto e scontato ma il fatto che si scherzi con i mostri mi ha sempre divertito. La storia è del tutto originale e per quanto mi ricordi, non l'ho mai vista in nessun altro film. Spassoso e cinico, ma non quel cinico che da fastidio, diverte e basta. Columbus è l'unico sopravvissuto della sua città a seguito di un attacco di un virus letale che ha trasformato l'intera popolazione americana in zombie. Il classico sfigato, fobico, asociale che nessuno si aspetterebbe di veder vivo dopo un massacro del genere. Eppure lui sopravvive alla strage di essere umani stilando delle regole fondamentali di sopravvivenza: tenersi in forma, non separarsi mai dal fucile, stare attento ai bagni ecc. ecc. Un giorno conosce Tallahassee, un uomo rozzo e totalmente diverso da lui. Insieme decidono di mettersi in viaggio per altre destinazioni. Mentre i due si trovano in viaggio, incontrano due sorelle che con un astuto tranello riescono a rubagli la macchina e i fucili, lasciandoli praticamente a piedi. Dopo non molto tempo le incontrano di nuovo e decidono di mettersi tutti in viaggio verso un'unica meta: Pacific Playland, un parco divertimenti che si dice non sia popolato dagli zombie. Nel cammino, si fermano a casa di uno degli attori più popolari di Hollywood, Bill Murray (chi ha visto Ghostbusters se lo ricorderà), e insieme ne combineranno di tutti i colori. Voto (personale): 8
La ricetta che vi propongo è una classica merendina americana: i Twinkies. Tallahassee ne va totalmente matto e lo scopo principale del suo viaggio è quello di trovarli prima che questi scadano e quindi non siano più commestibili. Logicamente la mia versione è del tutto casalinga e ve l'ho riproposta in una forma un pò diversa, spolverati con del cacao ma potete pur sempre imitarne la forma originale! Non me ne vogliano gli americani ma sono convinta che un prodotto industriale sia un pò difficile da riprodurre, anche se c'è chi ci riesce come lui! Forse i miei non sono come gli originali ma vi assicuro che sono ottimi!


lunedì 13 dicembre 2010

Pane di banane per "L'ultimo esorcismo"

Come al solito non mi ha fatto paura! Il problema è mio, lo so! Infatti a mia madre ha fatto accaponare la pelle, io invece me ne stavo lì impassibile a cercar di capire la trama! No, forse c'è stato un momento in cui ho chiuso gli occhi: il momento in cui la ragazzina fa un conto alla rovescia rompendosi tutte le dita della mano. Ahhh, che schifo! Non sopporto le ossa rotte e nemmeno il rumore che fanno quando si rompono! Ahhh, mi fanno lo stesso effetto di quando si sentono le unghie che graffiano il muro! Brrr! Comunque l'ho trovato un bel compromesso tra L'esorcismo di Emily Rose e The blair witch project. Non male! Il film/documentario si concentra sulla storia di un predicatore/esorcista. Non credendo nel demonio, il predicatore fa finti esorcismi per estorcere denaro alla povera gente che lo contatta. Ma nel riprendere un finto esorcismo, lui e la sua troupe, si trovano alle prese con un'adolescente davvero indemoniata. Il finale è davvero originale! Per quanto riguarda la ricetta, beh, nel film non è presente, ma lui l'accenna durante una delle sue messe. In realtà fa una scommessa con la giornalista che lo sta intervistando, perchè a suo avviso nessuno ascolta le sue prediche e per confermarlo, durante una delle sue messe, accenna a questo pane di banane, che non aveva niente a che vedere con la messa, per dimostrare la sua tesi, cioè che nessuno ascolta realmente la messa. Incuriosita dal pane, ve l'ho riproposto e devo dire che è moooolto meglio del film! :-)


venerdì 3 dicembre 2010

Premio Sunshine Award

Non posso che accogliere a braccia aperte questo bellissimo premio che mi è stato donato da Robjana di Pasticci e Cucina. Ti ringrazio molto, prima di tutto perchè sto passando un periodaccio e ricevere un premio fa sempre piacere e tira su di morale, secondo poi, perchè mi segui lasciando i tuoi squisiti commenti e terzo, perchè anche questa volta hai pensato a me. Grazie mille!
 


Passo questo premio ai seguenti 12 blog:

Lovely Cake
Terra degli ulivi
The queen of chocolate
Piccolo spazio vitale
Cucina di Barbara
My ricettarium
B per biscotto
Lilly in the kitchen
Dolci fornelli
Io e mio piccolo cuoco
Oggi pane e salame, domani..
Cappuccino and cornetto

Un bacio
Claudia

mercoledì 1 dicembre 2010

Strudel di mele per "Bastardi senza gloria"

Nella mia vita ho incontrato molte persone fanatiche di Quentin Tarantino. In effetti, bisogna ammettere che ha uno stile tutto suo e alcuni suoi film sono davvero grandiosi. Ma questo....! Non dico che sia brutto, ma a me personalmente non è piaciuto! Leggendo la trama devo dire che mi ero convinta a vederlo, ma poi mi sono ricreduta! Non chiedetemi il perchè, non lo so, non mi ha entusiasmato molto! Mi ha un pò annoiato! Certo è che la storia dei vendicatori ebrei americani non è male! Specie il modo in cui li fanno fuori............alquanto particolare! La storia è un pò lunghetta ma in sintesi tutto si basa sulla vendetta nei confronti dei nazisti. Mentre per quanto riguarda la ricetta.... beh, stento a credere che esista una persona in grado di dire che sia cattiva. Strudel di mele! Nel film viene servita in un piatto con della panna e devo dire che fa venire proprio l'acquolina in bocca!


lunedì 22 novembre 2010

Sirenetta meringata per "Waitress, ricette d'amore"

Dimenticatevi le belle storie d'amore, le frasi romantiche e la famiglia "mulino bianco"! Questo film è tutto il contrario! Bugie, tristezza, stress, pessimismo e cinismo. Penserete: "che brutto!" Invece no! E' meraviglioso...non ti lascia alcun residuo di tristezza, anzi diverte! Perchè diciamocelo... i film perbenisti, dove tutto fila liscio come l'olio, saranno pure belli ma poco convincenti, non vi pare? La vita non è un sogno, ci sono problemi, delusioni, incertezze...non è tutto rosa e fiori! Ed è su questo che si concentra il film, sulla vita normale e in particolare su una donna, la quale esistenza, è davvero triste e monotona. Jenna è una cameriera diversa dalle altre. Comunica i suoi stati d'animo attraverso le sue meravigliose torte alle quali dà stranissimi nomi: pasticcio del bambino che non voglio da Earl, torta brivido d'amore, torta del bambino che di notte urla come un forsennato e mi rovina la vita, torta Earl mi ucciderà perchè ho una relazione, ecc. Quindi da come avrete ben capito, Jenna rimane incinta di un marito odioso. Decisa, a malincuore, di tenere il bambino, conosce il suo ginecologo con la quale intrattiene una storia d'amore. Ben presto il bambino da lei considerato solo un problema, si rivelerà, al contrario, un risolutore di problemi, che le cambierà totalmente la vita! Da vedere se siete delle vere appassionate di pasticceria! Il modo in cui prepara le torte è davvero ipnotizzante!
 La torta che vi presento è la "sirenetta meringata" che nel film è la protagonista dell'incontro tra lei e il ginecologo! Il ripieno l'ho fatto a piacere perchè non so di preciso la ricetta della torta quindi il mio consiglio è.....sbizzarritevi! :-)




mercoledì 17 novembre 2010

Coquille St. Jacques per "Hitch"

Mettiamola così... non è un filmone. Divertente e piacevole, da vedere in compagnia. Personalmente non mi fa impazzire il contesto in cui gli uomini cercano di rimorchiare le donne a tutti i costi. Sembriamo così banali e scontate! No, non ci sto....il 90% di quello che dice il film è pura finzione. Non siamo così stupide da farci accalappiare da due occhi dolci e delle frasi romantiche. Diciamocela tutta, ci deve essere un minimo di interesse fisico sennò può essere anche il maestro del savoir faire ma se è brutto....casca male! Will Smith interpreta la parte di un consulente che aiuta gli uomini nel loro primo appuntamento con la donna desiderata. S'inventa di tutto pur di adescarle per i suoi clienti e logicamente ci riesce. Alla fine facendo il solito giochetto, rimane folgorato da Eva Mendes, una giornalista cinica e femminista, il cui unico scopo è di smascherare il dottor rimorchio. Lui ci prova e, guarda caso, iniziano ad avere una relazione. Funzionerà? Chi lo sa! Vedete voi!
La ricetta legata al film è molto gustosa e sono le capesante alla San Giacomo (quanto suona strano! :-) Al loro secondo appuntamento, la coppia decide di andare in un locale dove s'impara a cucinare e si divertono davanti ai fornelli! Originale no? Dovrebbero inventarli anche qui in Italia!


Con questa ricetta partecipo al contest

Contest Cinema - Cook and the City


venerdì 12 novembre 2010

Polpettone per "La famiglia Addams II "

Semplicemente fantastico! Datemi un pò di the, una coperta e questo film e potete stare sicuri che non uscirò di casa per almeno due ore! Forse anche di più in caso volessi rivedermelo! Meraviglioso! Il tipo di film che adoro vedere e rivedere! Mi ricordo che quando ero un pò più piccola mi ero fatta regalare a Natale addirittura il giochetto per il Game Boy ( quello vecchio, grande come un mattone, trasparente e in bianco e nero!). Ma vi ricordate la serie più vecchia? Anche quella era fantastica! Uno di quei pochi film in cui il sequel non è una frana! Sia il primo che il secondo sono stupendi! Voto: 10
Nella famiglia più dark d'America arriva un nuovo pargoletto, Pubert. I due figlioletti, Mercoledì e Pugsley, non lo accolgono a braccia aperte e fanno di tutto per ucciderlo. Così Morticia e Gomez decidono di assumere una tata, ma nessuna di loro è disposta ad accudirli. Come ultima spiaggia arriva Debbie, una serial killer, chiamata anche "la vedova nera" per la sua fama di conquistatrice di uomini ricchi, che accanto a lei fanno sempre una brutta fine. Debby conquista lo zio Fester e dopo il matrimonio cerca di ucciderlo in tutti i modi, senza riuscirci. Da qui le cose si complicheranno sempre di più, ma non per la famiglia Addams, la quale è abituata a questo tipo di problemi!
La ricetta che vi propongo è il polpettone che lo zio Fester cucina alla spietata mogliettina per il suo compleanno. Lei cerca di far esplodere la villa con una bomba regalata per l'occasione, ma Fester riuscirà a salvarsi per l'ennesima volta e a recuperare il polpettone fuori dalla casa. Da vedere!





giovedì 11 novembre 2010

Pdf Dolcetto o Scherzetto!

Ragazze ho riunito tutte le vostre ricette in questro pdf ...spero vi piaccia e se avete qualche problema nella visualizzazione o non vi piace come ho esposto la vostra ricetta... fatemelo sapere. Basta cliccare sull'immagine e successivamente cliccare su Download..
Baci
Claudia

Estrazione!

Ragazze ci ho pensato e ripensato. Alla fine ho visto che a nessuno cambia niente e nessuno si è lamentato quindi ho pensato per queste ragioni di far partecipare tutti. Lo so avevo detto che le avrei escluse, ma anche se sono io quella che ha in mano la situazione, non ci riesco a fare la parte della cattiva! Scusate, ma non ci riesco. Dovete credermi! Guardando le loro ricette mi sono resa conto che non è giusto sprecarle per una regola! Lì dentro c'è tanto lavoro e passione,  mentre nella mia regola c'è solo pubblicità! Si, perchè inserire il banner di qua e di là è solo un modo per sponsorizzare il proprio contest mentre le loro ricette sono fatte con il cuore, NON CON GLI INTERESSI!  Sinceramente con questa scelta sto apposto con la coscienza quindi se qualcuno ha da lamentarsi lo faccia pure, io sto bene così e mi sento molto meglio!
Quindi la vincitrice è:



Cappuccino & Cornetto


Congratulazioni, scrivi nei commenti la tua mail così ti contatto!
Vi ringrazio con tutto il cuore di aver partecipato a questo mio primo contest. Purtroppo mi sono resa conto che questi "giochini" sono molto belli ma anche molto ingiusti e prima che ne farò un altro ce ne vorrà di tempo perchè non mi piace l'idea di far vincere solo una di voi! No, non mi piace! Le vostre ricette meriterebbero molto di più, per il vostro impegno, per la vostra passione e per la loro scontata bontà. Spero che attraverso altri contest (miei o di altri) possiate tutte voi godervi la meritata vincita anche se per me siete tutte VINCITRICI!
Presto farò un pdf con tutte le vostre ricette, chi non vuole essere aggiunto alla lista, me lo faccia sapere!
GRAZIE GRAZIE GRAZIE
Claudia

Ultime ore!

Bene, il giorno fatidico è arrivato! Sono contenta che molte di voi hanno partecipato e vi ringrazio. Vorrei premiare tutte voi per il vostro interessamento e per la vostra puntualità nell'inviarmi le ricette ma purtroppo il premio è uno solo quindi dovremo rimandare al prossimo contest! Alle 15 nominerò la vincitrice, che sarà estratta a sorte dal sistema random.org. Il premio mi piacerebbe che rimanesse una sorpresa per la vincitrice fino alla fine, cioè fino a che non gli arrivi a casa, quindi non chiedetemi "che dvd è?" sennò mi rovinate la sorpresa! Spero di riuscire a pubblicare tutte le vostre ricette in un pdf e chi non vuole essere inclusa può sempre specificarlo in questo post lasciando un commento! Che dire.... spero di aver detto tutto. Se qualcuno ha qualcosa da dire o qualche reclamo da fare, lo dica subito o come si dice "taccia per sempre!" ;-) Io sono qui a vostra disposizione! Baci
Claudia



Partecipanti: 

  1. Lovely cakeNightmare before cristhmas
  2. American pie...e dintorniMuffins velenosi
  3. Oggi pane e salame, domani...: Cupcake zuccosi 
  4. La zuppa di bottoni....racconti in cucina:   Cupcakes da paura... aspettando i vampiri!! 
  5. Cappuccino & CornettoTeste di zucca al Vermouth e mandarino
  6. A tutta cucina: Dita della strega alle mandorle  
  7. White Dark Milk Chocolate: Zucca di Halloween a sorpresa
  8. Dolci Fornelli: Mummie di wurstel e pasta sfoglia 
  9. Mini cuoca 91: Biscotti Halloween 
  10. Dolci ma non troppo: Roselline e m'ama non m'ama pere e cioccolato 
  11. Molly in cucina: La palude infestata 

lunedì 8 novembre 2010

Tortino di patate dolci per "Io Robot"

Non male! Direi che l'idea del postino robot non mi dispiacerebbe. Insomma, immaginatevi di vivere in un mondo di: carabinieri robot, fornai robot, maestri robot, cassieri robot......tutto robotizzato! Beh, adesso possiamo giusto immaginarcelo, ma chi lo sa se un giorno davvero accadrà? E sono sicura che allora rimpiangeremo i vecchi tempi, così come sta succedendo adesso. La tecnologia è una gran cosa, ci facilita la vita sotto molti aspetti ma si sa "il troppo, stroppia!" e purtroppo l'uomo questa cosa ancora non l'ha capita! Il tema è fondamentalmente questo. Il mondo è governato da macchine che a un certo punto si scagliano contro l'uomo. Tema caro ai registi, dato che l'avevo già sottolineato nel post precedente riguardante il film Matrix. E Will Smith, da tradizionalista convinto, non accetta questo nuovo modo di vivere, rimpiangendo i nostri "vecchi" tempi. Sarà lui infatti l'eroe della storia che salverà il mondo dai robot assatanati. Se vi piace il genere..ve lo consiglio. La ricetta del film è il tortino di patate dolci che la nonna gli prepara per viziarlo un pò con il suo dolce preferito. In fondo le nonne servono a questo no? :-)




venerdì 5 novembre 2010

Cioccolatini al caramello di cioccolato per le ore di buco!

Con questa ricetta partecipo al contest di Cleare, Calendariamo 2011


Ero indecisa se partecipare con questa ricetta o no! Nessuno studente si metterebbe mai a preparare cioccolatini...in realtà penso che nessuno studente si metterebbe mai a preparare dolci. Troppo laboriosi, troppi utensili da utilizzare, ecc. Ma poi ho pensato che questa è una ricetta superfacile e che non richiede per niente l'uso di macchinari particolari quindi ci ho pensato e ripensato...e alla fine mi sono convinta. Anch'io frequento l'università e molte volte mi sono ritrovata ad aspettare ore e ore ( a volte anche 5 ore) l'inizio di una nuova lezione. Abitando a 40 minuti da Roma, l'unica soluzione era quella di mettersi in una panchina e aspettare. E' stressante e se riesci a trovare un'amica, beh, c'è da ritenersi fortunati. Molte volte la fortuna mi ha assistito e il passatempo principale era prendere un the o un caffè in un bar. Due chiacchiere, una passeggiata e il tempo vola. Non conosco persone che frequentano la mia università residenti a Roma quindi ci ripiegavamo sempre in un bar, ma per chi ha un appartamentino da condividere con altre coinquiline, il problema non si pone. Vai lì e fai quello che ti pare. Molte volte mi è capitato di incontrare persone che stavano nella mia stessa situazione e per fortuna loro, avevano un'amica con un appartamento alla quale appoggiarsi e sentivo dire per telefono: "hei bella, c'ho buco, vengo da te e ci facciamo un the"! Ebbene questa ricetta è adattissima all'evenienza.
Ci vuole davvero poco, gli ingredienti sono comunissimi, ne vengono fuori tanti, dato che sono cioccolatini posso essere preparati prima e non necessitano di attrezzatura da pasticceria. L'accompagnamento ideale sarebbe un bel Moscato, ma dato che non possiamo mica ubriacarci prima di una lezione, optiamo per il the! :-) Sono perfetti per il periodo degli esami, quando si va in giro per casa a elemosinare un pò di zuccheri per tenersi svegli davanti alla montagna di libri!




Ingredienti:

180 g. di zucchero
50 ml o di panna o di latte bollente
100 g. di cioccolato fondente tritato
1 cucchiaio di Bayles o rum o whisky
100 g. di cioccolato al latte o fondente ( a piacere)
olio per ungere gli stampini

Utensili:

2 pentolini piccoli
1 forchetta
1 cucchiaio
1 cucchiarella
1 recipiente piccolo
carta da forno
teglia
stampini per cioccolatini o bicchierini di carta o stampini per il ghiaccio

Tempo di preparazione: 45'

Mettere lo zucchero dentro un pentolino a fuoco bassissimo e lasciarlo sciogliere senza mescolare. Al massimo girare il pentolino per aiutare lo scioglimento. Quando abbiamo ottenuto il caramello, aggiungere il latte o la panna bollente e mescolare energicamente per 3 minuti. Aggiungere il cioccolato tritato e il bayles. Ottenuta la crema, metterla ancora calda dentro gli stampini unti di olio e mettere in freezer per 30 minuti. A parte sciogliere il cioccolato dentro un pentolino d'acqua bollente e quando è del tutto sciolto, immergerci completamente le formine di caramello ancora congelate, aiutandoci con una forchetta e un cucchiaio. Mettere sopra una teglia con carta da forno e lasciar indurire il cioccolato.

giovedì 4 novembre 2010

Giveaway di Piccolo Spazio Vitale

Ragazze vi voglio informare di un Giveaway strepitoso. L'ho scoperto da poco e devo dire che mi ha davvero colpito! Si tratta del primo Giveaway di Claudia (non io!) di Piccolo Spazio Vitale e dura fino al 3 Dicembre. Perchè mi ha colpito? Prima di tutto perchè trovo il suo blog molto femminile e stylish e poi perchè è lei stessa che ti fa vedere il premio che è......e adesso reggetevi.....un ciondolo a forma di chiave della Liujo! Si non sto scherzando, è così! E' bellissimo! Adoro i ciondoli a forma di chiave sin da quando ero piccola! Mi ricordo che quando avevo all'incirca 6-7 anni, i miei genitori mi mandarono al campo estivo e nel fare l'attività fisica prevista nel campo, persi il mio ciondolo a forma di chiave. Che disperazione! Mi ricordo che stavamo sopra una collinetta e cercavo disperata per terra il mio ciondolo alla quale ero tanto affezionata! Non c'è stato niente da fare. Era una collinetta piena di pini e per terra c'erano pigne e fogliame, quindi non lo trovai più. Quanto ho pianto! Sigh! Ecco perchè non faccio più sport! No, scherzo! Tornando al Giveaway, io vi invito a darci un'occhiata perchè è davvero particolare! Tentar non nuoce! Allora segnatevi questo sito... Piccolo Spazio Vitale! E incrociate le dita!!!

Biscotti di frolla per "Edward mani di forbice"

Se mi dite che non lo conoscete, vi spedisco il dvd a casa. E' vietato non conoscerlo! E' uno di quei pochi film che trasmettono sempre in tv, specie a Natale. E per fortuna, non alle 2 di notte. Questa cosa mi fa imbestialire. Fanno in prima serata dei programmi patetici e poi i bei film non li fanno mai. Per esempio.......la notte di Halloween, verso le 2 o le 3, stavo nel dormiveglia e dato che lascio sempre la tv accesa, mi sono svegliata all'improvviso e ho visto che su Raidue trasmettevano Hocus Pocus. Peccato......  non ho fatto in tempo ad alzarmi che subito...sono crollata! Vabbè! Quindi tornando a Edward, dato che è facile vederlo in tv, è impossibile che non lo conosciate! I film di Tim Burton sono unici e non mi stancherò mai di dirlo! Li adoro! E' stupendo vedere il contrasto tra il dark del castello e i colori pastello delle case della città. E in più, Tim ci tiene a sottolineare il contrasto, facendo apparire tutti bravi e buoni, vestiti con colori tenui e far apparire Edward una sorta di mostro! Forse è un film che ha varie chiavi d'interpretazione.. se ci pensate Edward nel suo piccolo è un'artista. Solo lui sa fare quelle sculture con le siepi.............. e l'artista si sa, non si è mai integrato con la società. Tant'è vero che poi lui preferisce rintanarsi in solitudine nel suo castello piuttosto che convivere con la corruzione. Probabile dunque, che Tim abbia voluto accentuare il distacco tra lui e l'esterno anche in questo senso. Penso che siano state utilizzate varie strategie per rendere visibile questa divisione tra i due mondi e devo dire che sono state usate magistralmente. Forse vi sto un pò annoiando vero? Allora andiamo sul gossip:  lo sapevate che Johnny Depp s'innamorò di Winona Ryder, proprio sul set di questo film? Eh già! E per un certo periodo furono il Brad e l'Angelina degli anni novanta! Che differenza eh?
Per quanto riguarda la ricetta devo dire che è molto semplice. Biscottini di frolla a forma di cuore. Eh già...chi ha visto il film saprà subito ricollegarli alla scena in cui il padre inventore di Edward, nell'osservare la sua invenzione, una macchina per fare i biscotti, ne prende uno a forma di cuore e lo appoggia sul petto di un robot. Voglio anch'io quella macchina!!!!!! Scommetto che anche voi la vorreste al posto del vostro Kenwood, eh? Per chi non si ricorda di quanto geniale fosse quell'invenzione, vi invito a vedere la clip! LA VOGLIOOOO!


mercoledì 3 novembre 2010

La staffetta dell'amicizia

Ogni tanto i blogger sfornano idee sempre più simpatiche e una di queste è proprio questa staffetta! Mi è stata donata da Shamira di Lovely Cake, che ringrazio molto e che spero un giorno di conoscere meglio. Purtroppo lei sta a Livorno, ma attraverso il suo blog ho scoperto un mondo di ricette fantastiche e una ragazza piena di idee e inventiva. Mi viene rabbia di pensare che in tv ci sono talmente tanti incompetenti che fanno finta di cucinare quando nella blogosphere ci sono ragazze talentuose come lei! E' un'ingiustizia e spero davvero che un giorno lei possa realizzare i suoi sogni tra cui quello di diventare una grande pasticcera, perchè se lo merita!
Grazie Shamira!

Le regole sono:

1) creare un post inserendo il logo della staffetta e invitare 14 bloggers che vorresti conoscere meglio
2) postare le 4 domande qui di seguito
3) e rispondere voi stessi alle domande

**

               Quando da piccoli vi domandavano cosa volevate fare da grandi, cosa rispondevate?
   

La veterinaria. Gli animali sono stati sempre la mia passione ma quando mi resi conto che ero troppo suscettibile a loro, ci ripensai. Oggigiorno è l'ultimo lavoro che vorrei fare....il solo pensiero di vederli soffrire mi fa rabbrividire! No, no, meglio la pasticcera! :-b

       **
                                                        Quali erano i vostri cartoni animati preferiti?
L'ape maia, Piccole Donne, Ransie la strega, Pinocchio, La sirenetta........un'infinità!

**

        Quali erano i vostri giochi preferiti?


Giocare a fare la cassiera! Per anni ho stressato mia madre a comprarmi questo aggeggio! Logicamente non me lo comprò mai, ma in compenso mi fece una calcolatrice con lo scontrino e una cassa finta... allora sapete che facevo? La costringevo a prendere in sala da pranzo tutti gli oggetti che voleva: fiori, vasi, blocchi notes, penne... poi la facevo venire verso la cassa, che si trovava sul piano bar, e facevo il conto finale. Le davo lo scontrino e Arrivederci. Posavo tutti gli oggetti comprati e si ricominciava d'accapo! Santa donna!

**

Qual'è stato il vostro più bel compleanno e perchè?

Il compleanno dei miei 4 anni in Brasile. Dovete sapere che io faccio il compleanno il 7 Settembre e lì in Brasile quel giorno è festa! Si festeggia l'indipendenza del Brasile! Quindi è stata una doppia festa! Per non parlare del fatto che tutti i miei parenti avevano fatto addobbare la casa di mia nonna con lustrini, pasticcini, torte, insomma tutto e di più, in stile Cenerentola! Bellissimo! C'era tantissima gente che entrava e usciva dalla casa mia nonna e avevo un letto matrimoniale pieno di giocattoli! E chi se lo dimentica!

**

Quali sono le cose che volevate assolutamente fare e che non avete ancora fatto?

Una marea! Sono una persona che se ne inventa una ogni giorno e figuriamoci se riesco a dire tutto quello che mi passa per la testa! Avrei voluto incidere un cd, sarei voluta andare a Mirabilandia, avrei voluto accettare l'offerta di fare l'aiuto cuoco per Simone Rugiati, avrei voluto, avrei voluto e avrei voluto........ ma ancora non l'ho fatto!

**

Qual'è stata la vostra prima passione sportiva?


Nella mia vita ho fatto tanti sport. Tra tutti quelli che ho fatto: nuoto, tennis, pallavolo, ginnastica artistica, danza classica, quello che mi piaceva di più, era pattinaggio! Purtroppo il problema era uno solo: non sono una persona competitiva! E i saggi e le gare, li odiavo quindi...addio sport!

**

Qual'è stato il vostro primo idolo musicale?

Michael Jackson! Lo adoravo! Avevo tutte le registrazioni dei suoi concerti e le vedevo in continuazione! Ho ancora un filmino di quando ero piccola, avevo all'incirca 6 anni, che cercavo di imitarlo nella sua "moonwalk" e facevo i suoi stessi versi, con un inglese balbettato! Davanti a tutti!!! Stavo sul portico della casa di mia nonna in Brasile, con il vicino che stava sistemando un cancello e mia madre che mi riprendeva e rideva! Che vergogna, spero che mia madre l'abbia nascosto bene bene!

**

Qual'è stata la cosa più bella chiesta (ed eventualmente ricevuta) a Babbo Natale, Gesù bambino. Santa Lucia?

Il Game Boy! Quanto l'ho voluto! E quanto ho stressato mia madre e mio padre per averlo! E finalmente.....ci sono riuscita con la solita lagna: "tutti i miei amici ce l'hanno"! Alla fine li avevo convinti e così mia madre non aspettò neanche Natale! Mi portò al negozio di giocattoli e mi fece scegliere quello che volevo. All'epoca erano appena usciti quelli di vari colori e io scelsi quello trasparente! Avevo il giochetto dei.........Flintstones, Supermarioland, La famiglia Addams, Michey Mouse e Bugs Bunny! Alle elementari, ero l'unica ragazza della mia classe a fare le gare con tutti gli altri maschi, e mi ricordo che durante la ricreazione mi si mettevano tutti intorno per vedere come riuscivo a finire Super Marioland! Non vi dico quante volte me l'hanno sequestrato i maestri! Però sta ancora qui.. e ogni tanto mi ci faccio una partitella!

**

I 14 blog che vorrei conoscere meglio sono:


lunedì 1 novembre 2010

Menu Halloween 2010

Ieri sera, per fare qualcosa di diverso, ho deciso di preparare una bella cenetta e di passare la serata con un bel horror! Non ho mai festeggiato Halloween ma stavolta ho pensato di fare un menu a base di zucca da condividere anche con voi!! Al posto del vino, vi consiglio di abbinare a questo menu un film divertentissimo: "Benvenuti a Zombieland". Un film comico della quale vi parlerò in un altro post ma che vi incoraggio a vedere se al brivido preferite qualche grassa risata! Dato che anche l'occhio vuole la sua parte, il menu è stato curato personalmente nei minimi dettagli e il risultato è stato questo...


Che ne dite?? Carino no? Sembra proprio una vecchia pergamena!! Per far diventare la carta gialla ho usato il caffè (ma si può utilizzare anche il the) , per i bordi ho usato un accendino e per le venature più scure ho semplicemente intinto il foglio in un pò d'acqua, dopo averlo imbevuto di caffè e il risultato è stato questo! Carino no? Bene....iniziamo dall'antipasto...


domenica 31 ottobre 2010

Brownies per "La casa delle anime perdute"

Oggi che è Halloween vi propongo un film spaventosissimo del 1991 che poche/i di voi conosceranno. Un giorno parlando con mia cugina, le dissi che quando ero piccola avevo visto un film horror che non avevo mai più visto in dvd o cassetta e che mi aveva fatto accaponare la pelle dalla paura. Anche lei l'aveva visto ma non sapevamo proprio come si chiamava, entrambe però avevamo un brutto ricordo di quel film. Cerca, ricerca, cerca e ricerca alla fine l'abbiamo trovato. Ci siamo messe in salotto a luci spente, con la coperta fino al collo e una tazza di cioccolata calda e l'abbiamo rivisto. Beh, l'effetto è stato sempre quello. Forse un pò meno pauroso dato che i film di una volta hanno effetti speciali poco credibili, ma vi assicuro che tra tutti i film horror questo è stato il peggiore. Ogni volta che mi chiedono: "qual'è il film horror che più ti ha fatto paura?" rispondo sempre questo. Forse è proprio per la sua semplicità che mi ha fatto paura, non so, ma devo dire che è molto meglio di altri. La storia è ispirata ad un fatto realmente accaduto (e non è il solito stratagemma per vendere di più!) e il film è stato trasmesso solo in tv, quindi non penso che lo troverete facilmente. Non ci sono attori famosi e il film sembra più un documentario che un vero e proprio film. Fortunatamente lo potete trovare interamente su YouTube in inglese. La storia è vista e rivista e si concentra su una famiglia che si traferisce in una casa infestata da tre fantasmi e un demonio. Sin da subito iniziano ad accadere fenomeni strani che mettono in crisi la famiglia e nonostante i continui appelli alla chiesa, non ricevono alcun aiuto. Ve lo consiglio.
La ricetta presente nel film è squisita e sono i brownies che una vicina di casa prepara loro per fare amicizia. Perchè quando mi sono trasferita io, nessuno me li ha preparati? :-(




sabato 30 ottobre 2010

Arrosto per "The uninvited"

Sin da piccola mi sono sempre piaciuti i film dell'orrore. Case infestate, zombie, atmosfere lugubri... tutto ciò che potesse farmi paura. Mi ricordo ancora il primo film horror che vidi da piccola: Zombi di George A. Romero del 1978, uscito con Panorama. Lo vedevo sempre e così mia madre decise di farlo sparire, convinta che non fosse adatto alla mia età. Ancora mi ricordo la copertina :-(. Ne ho visti una marea e la maggiorparte delle volte ne rimanevo delusa. Si, perchè non erano mai come me li immaginavo. Non mi facevano paura, al massimo davano un pò di tensione. Quindi con gli anni mi sono abituata a vedere i thriller, che sono molto più credibili, anche se non rinuncio ad un "bel" horror. E questo è il caso di "The uninvited" in cui niente è come sembra e tutto gira intorno all'intrigo. Anna è ricoverata in un ospedale psichiatrico per un tentato suicidio, dovuto alla perdita della madre malata. Quando torna a casa, scopre che l'ex infermiera della madre ha una relazione stabile con il padre. Con l'aiuto della sorella e dello spirito della madre, cerca di convincere il padre del presunto omicidio della madre da parte dell'infermiera, purtroppo senza riuscirci. Convinta della cattive intenzioni della matrigna, Anna cercherà di difendersi da sola. Ma non tutto è come sembra! Se non avete niente da fare per la sera di Halloween vedetevelo!
La ricetta legata al film è l'arrosto che la matrigna prepara in una cena tra amici. Purtroppo Anna lo lascia cadere, scatenando l'ira della cuoca che non la prende molto bene!




mercoledì 27 ottobre 2010

Biscotti caserecci per "Matrix"

Ci sono certi film che quando escono al cinema spopolano nel vero senso della parola. Si crea una sorta di mania dove anche un oggetto insignificante acquista un valore particolare. E' il caso di Matrix e degli occhiali di Neo (Keanu Reeves). Mi ricordo che appena uscito il film sono nati gli occhiali alla Matrix. Tutti dicevano "voglio comprare gli occhiali alla Matrix perchè fa figo!" E non si rendevano conto che non erano gli occhiali che rendevano figo, ma il personaggio del film. Ciò nonostante chi li indossava acquistava automaticamente l'aura di figo che lo rendeva particolarmente attraente e lo faceva salire in cima alla classifica "Chi assomiglia più a Neo!" Che poi scusate.......ma che nome è "Neo"? Se questo è figo allora pure uno scricciolo che si chiama "Brufolo" dovrebbe diventare un sex symbol! Mah! Comunque il film in questione è divenuto famoso non solo per questo motivo ma anche per aver diffuso e migliorato la tecnica del "bullet time", dove l'immagine va a rilento ma l'inquadratura gira normalmente intorno alla scena , non a caso ha vinto tantissimi premi tra cui 4 Oscar. La trama è un pò complessa a mio avviso. Io ancora sto cercando di capirla. Comunque il tema principale è la tecnologia che sovrasta la razza umana (e fin qui niente di nuovo). Gli automi prendono il dominio sull'uomo sfruttando come energia primaria il loro calore, dato che l'energia del sole era già stata annullata dal  tentativo dell'uomo di fermare le macchine. Così le macchine hanno la meglio sull'uomo imprigionandolo nel loro mondo computerizzato che da l'illusione di vivere una realtà normale. Il mondo si chiama Matrix, ovvero una realtà virtuale che dipende da un server: "Sorgente". Nessuno si accorge di essere schiavo di Matrix, solo i gruppi facenti parte della Resistenza, tra cui Neo, l'eletto che salverà la razza umana. Insomma è come come se voi viveste dentro il computer pensando di vivere la realtà di tutti i giorni, dove i carabineri sono programmi antivirus e la scuola è Microsoft Word. Non so se rendo l'idea! Comunque la ricetta legata al film sono i "biscotti caserecci" preparati dall'oracolo a Neo. Strano sentir parlare di casereccio in un mondo computerizzato, non vi pare? Eppure eccoli qui, fragranti e gustosi!




Finalmente un buon sito di pasticceria!


Non so voi ma dalle mie parti trovare dell'attrezzatura professionale da pasticceria è sempre un'impresa. Ogni volta devo percorrere km e km di strada per reperire qualche attrezzo particolare o ingrediente introvabile. Per non parlare delle spese. Si sa che l'attrezzatura professionale costa un pò di più e il tutto, sommato al costo del viaggio, diventa una spesa difficile da sostenere. Ma per noi, appassionate di pasticceria, l'uso di questi accessori è indispensabile. Adoro guardare i pasticceri che con i loro attrezzi sfornano creazioni meravigliose e ogni volta mi rammarico del fatto che io non riesca a trovarli. Un esempio? Il termometro da caramello. L'ho cercato per mari e per monti ma non ho mai trovato un negozio che lo vendesse. Beh, adesso l'ho trovato ed è "Caramellandia". Il paese dei balocchi per noi appassionate di pasticceria. L'ho scovato girando qua e là per internet e devo dire che ha veramente di tutto e di più. Che bello! Niente più viaggi alla ricerca di utensili introvabili! Tutto comodamente a casa e come se non bastasse, per tutti i miei lettori è riservato lo sconto del 10%! Per chi fosse interessato, basta indicarlo tra le note, al momento della registrazione.  ;-) Grandioso, non vi pare? Non vedo l'ora di comprarmi le teglie con il fondo mobile e il termometro. Finalmente potrò temperare il cioccolato e realizzare dei bei cioccolatini come quelli delle pasticcerie. Allora segnatevelo..........Caramellandia! Buona pasticceria!

lunedì 25 ottobre 2010

Quadrotti al mascarpone per "Bride wars, la mia migliore nemica"

Davvero carino e divertente. L'ho visto svariate volte e mi sono proprio divertita. Sinceramente mi sono sempre piaciuti i film dispettosi, dove i protagonisti s'inventano di tutto pur di avere la meglio. E questo è il caso di "Bride Wars". Due amiche, che sin dall'infanzia sognano il giorno del loro matrimonio, ricevono contemporaneamente la proposta di matrimonio dai rispettivi fidanzati e decidono di organizzarlo al Plaza. Una sarà la damigella dell'altra ed entrambe si sposeranno nel posto prestabilito in giorni diversi. Un solo problema: un errore di prenotazione ha compromesso i loro piani e rimane una sola data disponibile, quindi si dovranno sposare nello stesso giorno, chi rinuncerà? Non si sa.. ma è certo che le due ( Anne Hathaway e Kate Hudson ) daranno vita ad una vera e propria guerra, tra abiti costosissimi e torte mozzafiato. Forse è un film più per donne che per uomini, non penso che i maschietti amino questo genere di film.... troppo femminile, troppo merlettato! :-)
La ricetta del film è buonissima. "Quadrotti al mascarpone" che Kate Hudson assaggia nello studio della wedding planner più famosa di New York, Marion St. Claire,  per scegliere i dolci da presentare al suo matrimonio. La crema si presta benissimo anche per preparare un ottimo rotolo ripieno.


Con questa ricetta partecipo al contest


venerdì 22 ottobre 2010

Tanti auguri Shenny!


Chi non è amante degli animali non può capire quanto bene si possa provare per delle bestioline così dolci e affettuose e sicuramente considererà questo post inutile e ridicolo. Chi mi segue già sa che li adoro e sono fiera di dire che senza di loro non saprei come fare.Più ci si convive, più s'impara a conoscerli e sono moooooooooolto meglio delle persone! MOOOOOOLTOOOOO!
Quando venne a mancare Cleo, il mio amatissimo Shih-Tzu, fu davvero un brutto colpo per me e mia madre.  Piano piano, con il tempo, ci abituammo alla sua assenza ma la sua mancanza era insopportabile. Così adottammo una trovatella, Lilli. Continuava però a mancarci qualcosa, e così adottammo Shenny e poi venne Ronnie.... e così via! Ognuno ha il suo carattere. Lilli è molto diffidente, ha patito molto ed è normale che non si fidi più degli esseri umani. Ronnie é un pazzerello, sempre pronto a combinare guai e mangiare qualsiasi cosa gli si presenti davanti! Shenny è il cocco di casa. Non è un cane.... è una persona! Ha degli atteggiamenti indescrivibili, è troppo intelligente! Purtroppo ultimamente non è stato molto bene. Ha dovuto subire il secondo intervento alla schiena a causa di una brutta ernia al disco e non vi dico come stavamo in pensiero per lui. Spero di non dover mai più metter piede in quella clinica veterinaria. Oggi è il suo compleanno e ho deciso di fargli una bella torta di compleanno a base di pollo! Tanti auguri shenny!!!